Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Grecia: la Merkel prende la parola. E la toglie a Schäuble.

La decisione di convocare un vertice straordinario dei capi di governo dell’Eurozona lunedì prossimo, nell’estremo tentativo di superare lo stallo nel negoziato tra la Grecia e i suoi creditori, porta il confronto dal livello tecnico degli sherpa e dei ministri delle Finanze al massimo livello politico. Questo significa che si vuole trovare una soluzione prima che il tempo scada definitivamente. A trattare per la Germania sarà Angela Merkel in prima persona, così come per la Grecia ci sarà Alex Tsipras. I due “estremisti”, Wolfgang Schäuble e Yanis Varoufakis, forse resteranno a casa. In ogni caso non potranno continuare ad accapigliarsi.

E intanto ad Atene migliaia di persone in piazza invocano “Europa Europa”

</span></figure></a> Migliaia di cittadini greci giovedì sono scesi in piazza ad Atene per chiedere che la Grecia rimanga nell’Unione europea e nella moneta unica.
Migliaia di cittadini greci giovedì sono scesi in piazza ad Atene per chiedere che la Grecia rimanga nell’Unione europea e nella moneta unica.