Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mps, dopo l’accordo con Bruxelles il titolo vola. Oggi il nuovo piano

Come avevamo anticipato venerdì sera sul sito e sabato mattina sul Sole, la questione Mps a Bruxelles si è sbloccata e Banca Monte dei Paschi di Siena ha convocato per oggi pomeriggio alle 14.30 il proprio consiglio di amministrazione per approvare il Piano di ristrutturazione con le modifiche chieste dal commissario alla Concorrenza, Almunia. subito dopo una conference call per spiegare le novità al mercato. Tra queste, una dovrebbe riguardare lo stipendio dell'a.d. Viola che  probabilmente ha subito una consistente riduzione.  Era questo, infatti , l'ultimo scoglio che ha fatto rinviare di due settimane l'approvazione del piano.

Il titolo Mps ha reagito immediatamente in Borsa e guadagna più del 5%.

Gli ultimi giorni di trattativa sono stati frenetici. Gira voce che al Monte sia stata imposta anche una clausola particolare per evitare che  il tetto allo stipendio di Viola possa essere aggirato con una liquidazione faraonica per il manager nel momento in cui dovesse lasciare la banca senese.

Posso dirlo? A me pare una cosa dell'altro mondo che ad una banca nella condizioni del Monte debba essere l'Europa a imporre di contenere gli stipendi del management.

 

  • pierpigi |

    Certo, vuol dire proprio che da soli pensiamo solo a rimpinzarci con stipendi e liquidazioni inversamente proporzionali ai successi economici ottenuti!
    La perdita totale (da 4,5 a 0,2 Euro) del valore delle azioni mps dopo vari aumenti di capitale, dimostra l’incompetenza e la cattiva gestione di una azienda così politicizzata da rischiare il fallimento a spese di tutti i piccoli risparmiatori che nella mps avevano creduto!
    Ora, cosa intendono fare per restituire il maltolto? La riduzione dello stipendio di viola sia sufficiente? Ridicolo!!!

  Post Precedente
Post Successivo